DISSIMILIS² – Repetita Iuvant

Dopo il sucesso della scorsa stagione, torna la rassegna teatrale che omaggia il mondo delle unicità e delle diversità, organizzata dalla Bottega d’Arte Nuove Forme e Musa Srls, con il sostegno della Fondazione Piemonte Dal Vivo e il Comune di Bosconero.

Una rassegna variegata di spettacoli brillanti e impegnati, in un piccolo teatro in cui poter vivere da vicino alcuni tra i più celebri protagonisti del panorama teatrale nazionale: un sabato sera al mese, da dedicare alla cultura, alla bellezza e alla libertà.

PRENOTAZIONI:

VIA MAIL: biglietteria@nuoveforme.com
TELEFONICHE: Dal LUN al VEN dalle ore 17:00 alle ore 19:30
329 4159802 oppure 393 9080310

 

ACQUISTO E RITIRO BIGLIETTI

Presso il TEATRO DI BOSCONERO, da 1 ora prima dell’inizio dello spettacolo
Presso la segreteria di NuoveForme a Torino, in via Guastalla 24/b
Dal LUN al GIO dalle ore 17:00 alle 19:30


Acquista i biglietti on-line su www.vivaticket.it

 

Teatro comunale di Bosconero

Teatro Comunale di Bosconero – Via Villafranca, 5, Bosconero (TO)

BIGLIETTI

€ 12 RIDOTTO*
€ 14 INTERO**
€ 16 PRIMA FILA
(solo 12 posti disponibili, non acquistabile on-line)

ABBONAMENTI

€ 70 ABBONAMENTO A 7 SPETTACOLI
€ 35 ABBONAMENTO A 3 SPETTACOLI A SCELTA

ABBONAMENTO PRIMA FILA

€ 80 ABBONAMENTO A 7 SPETTACOLI
€ 45 ABBONAMENTO A 3 SPETTACOLI A SCELTA

* La riduzione è valida per: Abbonamento Musei – Torino + Piemonte Card – Touring Club – Carta Stabile – Tessera AIACE Tessera Tosca – Abbonati alle stagioni della Fondazione Piemonte dal Vivo – Abbonati al Teatro Piemonte Europa – Abbonati al Teatro Stabile di Torino e Torino Danza – Cral Regione Piemonte – Cral Intesa San Paolo – Soci NuoveForme Asd, Us acli Torino, Arcigay Torino, Under 15, Over 65
** Acquistando il biglietto direttamente in biglietteria. I prezzi di Vivaticket sono maggiorati del costo di prevendita.

2018
sabato 27 ottobre 2018

MISTERO BUFFO di Dario Fo

MISTERO BUFFO di Dario Fo

Mistero buffo di Dario Fo è da anni uno dei cavalli di battaglia di Ugo Dighero, che dopo il grande successo della passata stagione, approda qui in Piemonte.
Diplomato al Teatro Stabile, cresciuto con i Broncoviz e l’Archivolto, Dighero ha iniziato a cimentarsi con questo monologo circa trent’anni fa, ma è stato solo verso la fine degli anni Novanta che ha avuto il piacere di ricevere l’applauso di Dario Fo, che ha assistito a una rappresentazione al Teatro Gustavo Modena.
“Quando ho sentito Dario Fo ridere di cuore mi è sembrato di essere un cavaliere che riceve la sua investitura sul campo di battaglia”, ricorda oggi l’attore genovese.
E interrogato sul testo in sé dice: “Mistero buffo è una Ferrari che può portarti dove vuoi se la sai guidare”.

Con: Ugo Dighero
Testi: Dario Fo
Produzione: Teatro Stabile di Genova

sabato 17 novembre 2018

IL SINDACO PESCATORE

IL SINDACO PESCATORE

Interpretata magistralmente dall’attore Ettore Bassi, per la regia di Enrico Maria Lamina, su testi di Edoardo Erba, la pièce è tratta dalla biografia di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica ucciso dalla camorra nel 2010.
L’opera di un uomo semplice, onesto e lungimirante, che ha saputo ottenere sorprendenti risultati nel Cilento, sempre guardando al Bene Comune; sua anche l’iniziativa della Dieta Mediterranea assunta, grazie al suo impegno, a Patrimonio dell’Unesco. Il tragico epilogo porta, infine, verso una profonda e amara riflessione che carica l’intero spettacolo di forti emozioni.
Le musiche originali sono di Pino Donaggio.

Con: Ettore Bassi
Regia: Enrico Maria Lamanna
Musiche: Pino Donaggio
Produzione: Panart

sabato 15 dicembre 2018

Natale con “I MAMMUTH”

Natale con “I MAMMUTH”

Bravissimi cabarettisti e attori, volti noti del programma “Zelig”, I Mammuth si sono salvati dall’estinzione e propongono il loro spettacolo in una versione natalizia, unendo tutta la famiglia in un’ora e mezza di risate e leggerezza.
Tutti quelli che pensano che l’amicizia sia fondata sulla comprensione reciproca, non hanno mai avuto a che fare con Diego Casale e Fabio Rossini, ovvero i Mammuth.
Equivoci e gaffe sono ciò che consolida il loro rapporto, in cui la cialtroneria dell’uno si scontra con la seriosità dell’altro, passando da esilaranti dialoghi a duelli di improbabili cowboy, dalle parole scomposte a fantasiose interazioni con i più piccoli.

con: Diego Casale e Fabio Rossini

2019
sabato 9 febbraio 2019

EFFETTI INDESIDERATI ANCHE GRAVI

EFFETTI INDESIDERATI ANCHE GRAVI

Siamo nel 2218. Il mal d’amore è stato ormai debellato, e solo qualche vecchio libro conserva i segreti di questa pericolosa infezione. Tra distopia e parodia, un esilarante viaggio attraverso le relazioni amorose di ogni tempo.
Uno dei vantaggi di vivere nel futuro è che, grazie ai vaccini obbligatori, le principali malattie sono state finalmente sconfitte. Anche le più terribili, come il cancro o l’amore.
Il mondo del 2218 è popolato da individui produttivi, indipendenti e appagati che vivono senza compromettersi sentimentalmente e con tante energie da dedicare al lavoro e alla cura di sé.
Eppure qualcuno sembra essere sfuggito all’occhio vigile del servizio sanitario.

Testo di: Corrado Trione e Giulia Pont
Con: Giulia Pont e Lorenzo De Iacovo
Regia: Carla Carucci
Costumi: Monica Cafiero
Disegno Luci: Giorgio Tedesco
Produzione: Musa Srls

sabato 23 marzo 2019

BEIGE – L’IMPORTANZA DI ESSERE DIVERSI

BEIGE – L’IMPORTANZA DI ESSERE DIVERSI

Questo è il mio primo monologo teatrale ed è il frutto di tanti anni di riflessioni sulla mia diversità: “un romano mulatto” Jonis Bascir
In occasione della giornata mondiale contro le discriminazioni razziali, lo spettacolo raccoglie, in chiave umoristica e non, gli aneddoti e i paradossi del fatto di avere un colore di pelle imprecisato. Ne viene fuori un quadro divertente e assurdo dal quale, come evidenzia il sottotitolo, la diversità esce vincente. Un lavoro che nasce da una sentita problematica personale ma che con arguzia e sagacia riesce a “universalizzarsi”, mettendo in evidenza l’importanza di riuscire ad essere diversi, quindi unici. L’unicità come ricchezza. Nello stesso tempo è un’ottima occasione per riflettere sull’inconsapevole razzismo dilagante.
Tutto lo spettacolo è accompagnato da musica e canzoni per coinvolgere e giocare con il pubblico “rigorosamente multicolor”.

Con: Jonis Bascir
Regia: Ettore Bassi
Produzione: Stefano Francioni produzioni

sabato 27 aprile 2019

PICCOLE GONNE

PICCOLE GONNE

Liberamente tratto da “Little Women” di L. My Alcott, Alessandro Fullin propone una nuova commedia, “infeltrimento teatrale” di un classico della letteratura americana, rilettura tagliente e ironica di un libro che le nostre sorelle avevano sempre tra le mani fino agli Anni ’60.
Lo spettacolo di Alessandro Fullin e compagnia NuoveForme, nella più schietta tradizione elisabettiana, sarà interpretato da soli attori uomini.
Con un’unica eccezione: ma sarà proprio il pubblico che dovrà scoprire chi è l’intrusa su un palco già dominato da tanta femminilità.

Con: Alessandro Fullin, Tiziana Catalano (Sorelle Suburbe), Sergio Cavallaro, Simone Faraon, Paolo Mazzini, Mario Contenti, Ivan Fornaro
Regia: Alessandro Fullin
Coreografie: Sergio Cavallaro
Produzione: Musa Srls

sabato 11 maggio 2019

IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Narra di un giovane di bell’aspetto, Dorian Gray, che arriverà a fare della sua bellezza un rito insano. Egli inizia a rendersi conto del privilegio del suo fascino quando Basil Hallward, un pittore suo amico, gli regala un ritratto da lui dipinto, che lo riproduce nel pieno della gioventù.
Nel grande classico di Oscar Wilde, Dorian Gray è destinato a rimanere il ritratto dei suoi vent’anni. In questo “remake”, invece, il protagonista ha varcato la soglia dei trenta. Con più consapevolezza, più malizia, e qualche capello bianco. Uno spettacolo che nasce dall’urgenza di indagare sull’intrigante quanto controversa relazione tra giovinezza, bellezza ed eternità. Brillante, comico e drammatico, lo show porta con sé tutti gli ingredienti dell’umana natura con una continua interazione tra personaggi reali e proiezioni. Liberamente ispirato a “Il ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde, la regia è stata affidata all’attore conduttore Rai Pino Strabioli.

Testi: Oscar Wilde – Adattamento testi: Simone Faraon
Con: Simone Faraon, Paolo Mazzini, Yael Sau, Mario Contenti, Lorenzo De Iacovo
Regia: Pino Strabioli
Produzione: Musa Srls

 

Share This
X