La Divina

Assai liberamente tratto da La Divina Commedia di Dante Alighieri
Di Alessandro Fullin

Con Alessandro Fullin, Tiziana Catalano, Sergio Cavallaro,  Simone Faraon, Paolo Mazzini, Mario Contenti, Ivan Fornaro

Regia: Alessandro Fullin
Coreografie: Sergio Cavallaro
Costumi: Monica Cafiero

Introduzione
Dopo il successo di Piccole Gonne Alessandro Fullin, con gli attori di NuoveForme, torna a teatro con una nuova parodia, condita come sempre da aforismi esilaranti e pungenti ironie.
Un’occasione per rivedere in chiave “moderna” un poema intramontabile che forse ha perso un po’ di interesse presso i nuovi lettori; è anche un’occasione per riportare alla memoria alcune delle terzine più celebri del Sommo poeta e per scoprire sotto una nuova luce alcuni dei numerosi personaggi che popolano la Divina Commedia.

Sinossi
Nel 2009 Papa Ratzinger annunciò al mondo che il Purgatorio, come luogo fisico, non esisteva più. Dante Alighieri, saputa la notizia, si precipita per la seconda volta nell’Oltretomba per dipanare la spinosa questione e ricrivere la Divina Commedia. Ma dove mettere ora gli invidiosi? Gli iracondi? Gli accidiosi? Dubbi e tormenti attendono il Poeta che scopre inoltre che l’amore per Beatrice, dopo sette secoli, si è un pò appannato. Tra demoni e cherubini, fiumi infernali e rinfrescanti panchine ecco una rilettura in chiave camp dell’ immortale poema che getta nello stessa bolgia Paolo Malatesta con gli Abba, Farinata degli Uberti con Liz Taylor

Share This
X